La storia of Natale carte e Perché we inviare Loro.

da Super User
L'abitudine di inviare biglietti natalizi è iniziata nel Regno Unito in 1843 da Sir Henry Cole. Era un impiegato statale (funzionario del governo) che aveva contribuito a creare il nuovo "Ufficio del registro pubblico" (ora chiamato l'ufficio postale), dove era un guardiano aggiunto, e si chiedeva come potesse essere usato più dalla gente comune.

Sir Henry aveva l'idea delle cartoline di Natale con il suo amico John Horsley, che era un artista. Hanno progettato la prima carta e li hanno venduti per lo scellino 1 ciascuno. (Oggi sono solo i centesimi 5p o 8 (!), Ma a quei tempi valeva molto di più.) La scheda aveva tre pannelli. I due pannelli esterni mostravano persone che si prendevano cura dei poveri e nel pannello centrale una famiglia aveva una grande cena di Natale! Ad alcune persone non è piaciuta la carta perché mostrava che a un bambino veniva dato un bicchiere di vino! A proposito di 1000 (o potrebbe essere stato meno!) Sono stati stampati e venduti. Ora sono molto rari e costano migliaia di sterline o dollari da acquistare ora!

Il primo servizio postale che la gente comune poteva usare fu iniziato in 1840 quando iniziarono le prime consegne postali pubbliche di "Penny Post" (Sit Henry Cole contribuì a presentare il Penny Post). Prima di allora, solo persone molto ricche potevano permettersi di inviare qualcosa nel post. Il nuovo ufficio postale è stato in grado di offrire un francobollo Penny perché sono state costruite nuove ferrovie. Questi potrebbero trasportare molto più post rispetto al cavallo e alla carrozza che erano stati usati prima. Inoltre, i treni potrebbero andare molto più velocemente. Le carte divennero ancora più popolari nel Regno Unito quando potevano essere affisse in una busta non sigillata per un mezzo penny - metà del prezzo di una lettera normale.



Con il miglioramento dei metodi di stampa, le cartoline natalizie sono diventate molto più popolari e sono state prodotte in gran numero da circa 1860. In 1870 il costo di inviare una cartolina, e anche le cartoline di Natale, è sceso a mezzo penny. Ciò significava che ancora più persone erano in grado di inviare carte.

Una carta incisa dell'artista William Egley, che ha illustrato alcuni dei libri di Charles Dickens, è esposta nel British Museum. Dai primi 1900, l'usanza si era diffusa in Europa ed era diventata particolarmente popolare in Germania.

Le prime carte di solito avevano immagini del presepe su di loro. In epoca tardo vittoriana, i pettirossi (un uccello inglese) e le scene di neve divennero popolari. A quei tempi i postini erano soprannominati "postini robin" a causa delle uniformi rosse che indossavano. Le scene di neve erano popolari perché ricordavano alla gente il pessimo inverno accaduto nel Regno Unito in 1836. Le Christmas Card sono apparse negli Stati Uniti d'America negli ultimi 1840, ma erano molto costose e la maggior parte delle persone non poteva permettersele. 1875, Louis Prang, uno stampatore originario del tedesco ma che aveva anche lavorato a carte in anticipo nel Regno Unito, ha iniziato a produrre carte di massa in modo che più persone potessero permettersi di acquistarli. Le prime carte di Mr Prang contenevano fiori, piante e bambini. In 1915, John C. Hall e due dei suoi fratelli hanno creato le Hallmark Cards, che sono ancora oggi uno dei più grandi produttori di carte!

Negli 1910 e 1920, le carte fatte in casa sono diventate popolari. Erano spesso forme insolite e contenevano oggetti come lamina e nastro. Questi erano di solito troppo delicati per spedire il post e venivano dati a mano.

Al giorno d'oggi, le carte hanno tutti i tipi di immagini su di loro: barzellette, quadri invernali, Babbo Natale o scene romantiche della vita nei tempi passati. Gli enti di beneficenza spesso vendono le proprie carte di Natale come un modo per raccogliere fondi a Natale.

Gli enti di beneficenza guadagnano anche con sigilli o adesivi usati per sigillare le buste delle carte. Questa usanza è iniziata in Danimarca nei primi 1900 da un impiegato delle poste che pensava che sarebbe stato un buon modo per le organizzazioni benefiche di raccogliere fondi, oltre a rendere le carte più decorative. È stato un grande successo: oltre quattro milioni sono stati venduti nel primo anno! Presto la Svezia e la Norvegia adottarono l'usanza e poi si diffusero in tutta Europa e in America.

Lasciare il tuo Commenti

Commenti

  • Non ci sono commenti trovati