Europa facce Natale burro crisi caseificio produttore mette in guardia

da Super User
santa cctv COPENHAGEN (Reuters) - I prezzi del latte sono destinati a salire in Europa poiché il continente affronta una carenza di latte, panna e burro di Natale, ha detto il venerdì il capo di una delle più grandi caseificio del mondo. I prezzi del latte globale, che sono in calo di 28 per cento rispetto a 12 mesi fa, dopo che i produttori hanno ridotto l'output, si sono stabilizzati negli ultimi mesi ma Peder Tuborgh, amministratore delegato della cooperativa casearia Arla Foods [ARLAF.UL]. molto basso. "C'è stata una scarsità di latte in tutto il mondo dopo i prezzi molto bassi lo scorso anno", ha detto a Reuters. "C'è una grande mancanza di prodotti di grassi, crema e burro dappertutto in Europa. Non sarà affatto possibile soddisfare la richiesta fino al Natale. Sono quelle forze che stanno trascinando i prezzi in modo significativo ", ha detto Tuborgh. I prezzi del latte si sono radunati all'inizio di quest'anno, dopo che i produttori europei hanno tagliato l'output lo scorso anno dopo la demolizione delle quote latte dell'Unione europea in 2015, che ha portato ad una forte calo dei prezzi. Arla, cooperativa di 12,500 agricoltori in Danimarca, Svezia, Germania, Regno Unito, Lussemburgo, Paesi Bassi e Belgio, ha dichiarato venerdì che aumenterebbe il prezzo che paga per i suoi agricoltori per un terzo mese consecutivo di settembre , di un centesimo di euro per chilo a centesimi di 38.3 per chilo, e potrebbe rilanciarlo prima della fine dell'anno. "Dopo di che possiamo aumentare ancora una volta quest'anno, ma è un po 'incerto", ha detto. La prossima stagione di primavera in Nuova Zelanda sarà la chiave per ulteriori mosse dei prezzi nel mercato del latte globale, hanno detto gli analisti. Nella prima metà di quest'anno, Arla ha aumentato il prezzo che ha pagato i propri agricoltori da 19 per cento. "Penso che abbiamo già avuto la parte principale degli aumenti di prezzo che vedremo quest'anno", ha detto Tuborgh. Ha preveduto che la produzione di latte avrebbe raggiunto il prossimo anno e crescerà di 2-3 per cento. GRANDE CRESCITA IN AZIENDA E AFRICA Arla, la settima società mondiale di lattiero-casearia in termini di fatturato, continua ad espandersi al di fuori dei principali mercati nord europei. Le vendite dall'esterno dell'Europa sono aumentate di 10 per cento nella prima metà di quest'anno a 792 milioni di euro, o 16 per cento del fatturato totale, ha detto. Le vendite in Asia hanno saltato 36 per cento rispetto a un anno prima, mentre le vendite in Asia hanno saltato 36 per cento rispetto all'anno precedente, mentre le vendite all'Africa subsahariana sono aumentate del 32 per cento. "Sarei stato soddisfatto dei tassi di crescita di circa 20 per cento e penso che sia probabilmente un livello più redditizio a lungo termine", ha detto Tuborgh.

Lasciare il tuo Commenti

Commenti

  • Non ci sono commenti trovati