IL migliore Natale libri of 2017

da Super User
La grande tendenza di quest'anno è per i libri con un tema stagionale, dice David Sexton Despairing alle ultime biografie delle celebrità, per Natale quest'anno gli editori si sono rivolti a ... libri di Natale. Forse l'idea è venuta da loro durante la notte? Un colpo da maestro, comunque arrivato, dobbiamo essere d'accordo. E la bella sorpresa è che un bel po 'di questi libri sono buoni, che riconfezionano in modo attraente le prelibatezze del passato piuttosto che prostituirsi dopo la novità. Il Natale è un momento di felice ricorrenza, più o meno lo stesso, dopo tutto, come sottolinea Dickens nell'estratto del suo primo libro, Sketches by Boz, che apre Su Christmas: A Seasonal Anthology presentato da Gyles Brandreth (Notting Hill Editions, £ 14.99, compralo subito). "Periodo natalizio! Quell'uomo deve essere davvero un misantropo, nel cui seno non si riscuote qualcosa di simile a un sentimento gioviale - nella cui mente alcune associazioni piacevoli non vengono risvegliate - dalla ricorrenza del Natale. "Questo piccolo libro compatto, generosamente prodotto, include alcune scelte intraprendenti, che vanno dal Corano ad Ali Smith, e concludendo con un saggio di PG Wodehouse, Just What I Wanted, che è stato pubblicato su Vanity Fair in 1915 ma che rimane perfettamente appropriato oggi. "La prima regola per l'acquisto di regali di Natale è selezionare qualcosa di lucido", consiglia Wodehouse, ed è per questo che i libri patinati fanno scelte così buone. "La mia unica obiezione all'usanza di dare libri come regali di Natale è forse quella egoista che incoraggia e mantiene nel gioco un certo numero di scrittori che sarebbero molto più bravi se abbandonassero la penna e si mettessero al lavoro. Gli editori si affidano alle festività per aiutarli a sbarazzarsi di tutti quei voluminosi volumi che hanno pubblicato a intervalli negli ultimi 12 mesi per obbligare le relazioni delle loro mogli. Uno spirito più giudizioso di dare da parte del pubblico ucciderebbe quasi interamente la vendita di opere come Travels Among The Lesser-Known Hautes of the Siberian Eel-Vulture ... "Proprio così. Un libro molto con noi ancora. Il Faber Book of Christmas, il primo titolo in una nuova partnership tra Faber e Liberty London Fabrics (£ 20, Compralo subito), con Liberty che contribuisce alla stoffa con motivi frenetici in cui è stato rilegato, è un volume molto più consistente, eccezionalmente curata da Simon Rae, dando il giusto spazio ai contro del Natale e dei professionisti, proprio dalle poesie dedicatorie opposte di Rimbaud (Una stagione all'inferno) e Milton (La mattina della Natività di Cristo). Rae, onorando la tradizione, inizia anche i suoi estratti con Dickens ("Bah! Humbug!"), Seguito elegantemente da Ambrose Bierce ("Natale n. Un giorno separato e consacrato alla ghiottoneria, all'ubriachezza, al sentimento di maudlin, alla presa di regali, al pubblico ottusità e comportamento domestico ") e una lettera superbamente scontrosa di Philip Larkin a una delle sue ragazze. "32 Pearson Park, Scafo. 17 dicembre 1958. Mia cara Judy, che anno terribile è questo! Proprio come si sente che se si riesce a resistere, se proprio non peggiorerà, tutta questa idiozia natalizia irrompe su uno come un Niagara schifoso di sciocchezze e distrugge completamente l'intero quadro ... " Questa antologia consistente e stimolante, tra cui molte poesie contemporanee ben scelte accanto a piaceri familiari come The Diary of a Nobody ("24 dicembre, sono un povero uomo, ma darei volentieri dieci scellini per scoprire chi mi ha mandato l'insultante cartolina natalizia che ho ricevuto stamattina "), Just William (" A Kings of Queens of England è peggio di un pareggio ", disse Ginger ferocemente, come se il suo onore fosse coinvolto in qualche suggerimento del contrario), e Molesworth ("Per i bambini infatti il ​​Natale è spesso un po 'strano con la pretesa che tutto sia una sorpresa"). Ecco un regalo natalizio natalizio che piacerebbe a tutti, tranne a William Brown. Wendy Cope è l'autrice di una delle ultime canzoncine natalizie: A Natale i bambini cantano e le campane allegre suonano, / L'aria fredda dell'inverno fa fremere le mani e le facce / E le famiglie felici vanno in chiesa e si mescolano allegramente / E l'intera faccenda è incredibilmente terribile, se sei single. Tuttavia, non c'è nient'altro abbastanza buono da giustificare un intero volume delle sue Poesie di Natale (Faber, £ 7, Compralo subito), comunque piacevolmente prodotto. Tuttavia, non è così sconvolgente come l'ultima delle poesie annuali di Natale del Poeta Laureato, Carol Ann Duffy. In versi flosci, il Noël di Pablo Picasso, illustrato da Léa Maupetit (Picador, £ 6, Compralo subito), descrive una svolta della vigilia di Natale da Picasso a Mougins, schizzando via, come una specie di terribile arte-Santa. Nina Stibbe si presenta come la nuova Sue Townsend o Alan Bennett e la sua offerta, Un Natale quasi perfetto (Viking, £ 7.70, Compralo subito) mira a essere un pot-pourri di consigli bizzarri. "Non dare mai sigarette o dentifricio a meno che la persona non sia in prigione", comanda lei. Ignora Nigel Slater quando si tratta di cavoletti di Bruxelles: "Bollire, non arrostire o friggere o aggiungere nulla. Hai abbastanza da fare. "E non ammassare regali con oggetti inutili, lei consiglia, prima onestamente, ma incautamente ammettendo," Mi è appena venuto in mente che il libro che stai leggendo potrebbe essere un bulker- superiore. "Lo è. Di gran lunga migliori sono le ristampe dirette più importanti: The Mistletoe Murder and Other Stories di PD James (Faber, £ 7.99); Murder in the snow: A Cotswold Christmas Mystery di Gladys Mitchell (Vintage, £ 6.29, Compralo subito), uno dei migliori romanzi della serie 66 di Mrs Bradley, pubblicato originariamente su 1950 con l'impegnativo titolo di Groaning Spinney; e A Maigret Christmas di Georges Simenon, tradotto da David Coward (Penguin, £ 6.99, Compralo subito), così potentemente evocativo di Parigi impoverita e premoderna. E poi c'è una nuova edizione di Christmas Pudding (Fig Tree, £ 8.29, Buy it now), il secondo romanzo di Nancy Mitford, originariamente pubblicato su 1932 quando era solo 28. Quando una nuova edizione fu proposta 20 anni dopo, Mitford lo rinnegò praticamente in una lettera a Evelyn Waugh: "Il Pudding di Natale è patetico, mal scritto, faceto e terribile." Era troppo dura con se stessa: questa farsa di festa di Natale di Cotswolds è un trattamento scattante e scintillante, la cosa giusta per un oscuro pomeriggio di dicembre. Torniamo. E se vuoi pensare al vero significato del Natale, perché è ancora così importante per noi, il libro di cui hai bisogno è Natale: una biografia dello storico culturale Judith Flanders (Picador, £ 5, Compralo subito) che tracce la sua "strana crescita ibrida" fino alle sue origini. È "una vacanza che cambia forma, che si trasforma, per diventare ciò che noi - ciò che le nostre culture - hanno bisogno che sia in ogni momento", dice. E che piaccia o no, eccola in tutti noi: "Ognuno di noi è un magazzino di Natale, un deposito di tutta la felicità - e talvolta tristezza - delle stagioni passate".

Lasciare il tuo Commenti

Commenti

  • Non ci sono commenti trovati